Skin ADV

Mercato: Società crede nel gruppo, tutte le mosse (FOTO CERQUIGLINI)

 

E’arrivato Dellafiore, sabato o domenica sarà il turno di Leali dopo quello di Luca Germoni. Il portiere deve solo rinnovare con la Juve, ma l’accordo del Perugia con il club bianconero e l’entourage del giocatore può definirsi totale.Il mercato del Perugia ha mosso i primi passi in attesa del consueto accelerarsi dei prossimi giorni. Intanto però la parola è passata al campo: l’imperativo e concentrarsi alla sfida in programma alla ripresa delle ostilità, il match del 20 contro l’Entella.

La squadra, sotto l’egida del preparatore atletico Donatello Mararangolo sta lavorando in maniera molto intensa. I giocatori escono dal campo provati come mai quest’anno: la condizione è elemento imprescindibile e da quando Breda è arrivato a Perugia Matarangolo non aveva mai potuto spingere al massimo il piede sull’acceleratore per ovvie ragioni, dovendo contemperare il lavoro settimanale con i tanti impegni ravvicinati.

Oggi però il discorso è diverso e l’allenatore vuole arrivare alla ripresa con la squadra al top: innanzitutto perché sa perfettamente che un altro passo falso gli costerebbe la panchina, la società avrebbe poche possibilità di manovra. 

Il tecnico ha già fatto capire al gruppo che questa potrebbe essere la sua ultima chance e giocherà chi in questi giorni si allenerà al massimo: si gioca tutto Breda, ma si giocano parecchio anche i giocatori, con la loro immagine di professionisti. Per questo che Goretti e Santopadre hanno lavorato sui rinnovi di Volta e Monaco, un segnale di fiducia verso il gruppo storico che tranne sorprese, dovrebbe essere confermato in blocco: compreso Samuel Di Carmine su cui Santopadre è irremovibile, sebbene qualcuno legga “strategiche” le sue ultime  dichiarazioni.

Certo qualcuno scontento nel gruppo biancorosso c’è: uno di questi è Mattia Mustacchio Il Frosinone lo vuole, ma il Perugia non ha nessuna intenzione di svendere un atleta che solo dodici mesi fa fu strappato alla Pro per una cifra molto importante ( circa 300 mila euro).Oggi pero le cose sono cambiate e con il 3-5-2 Mustacchio farebbe comodissimo, non a caso nella lista dei partenti è finito  Zanon (e con lui anche Rosati). Se il Frosinone vuole Mustacchio deve pagare e farlo in fretta, anche perché il Perugia avrebbe pure individuato qualche alternativa:  la deadline è fissata per 25 gennaio. I ciociari vorrebbero il giocatore in prestito, a queste condizioni non se ne parla proprio.

Dopo Emmanuello e Coccolo potrebbe partire Falco, l’ex beneventano si sta allenando al massimo per farsi trovare al top alla ripresa. Il giocatore ha però espresso la volontà di partire e sarà presto accontentato.

Rimarranno  invece  in biancorosso Cerri, Dossena, Colombatto, Han e Bandinelli, su cui si erano diffuse voci di possibili ritorni alle rispettive società di appartenenza. E rimane anche Cristian Buonaiuto, tra le note liete del girone di andata.

Anche Belmonte è nella lista degli incedibili, sebbene il giocatore si sia concesso qualche riflessione dopo un girone di andata trascorso tra infermeria e panchina. 

Chi arriverà dunque? La priorità è il centrocampo, servono un paio di innesti specie se Brighi deciderà di accettare l’offerta del Santarcangelo. Ma anche qui se ne riparlerà dopo Perugia-Entella . Goretti sta pensando ad Acampora e ci sono buone condizioni affinché l’affare possa quanto meno finire sul tavolo. 

Spazio dunque alle cose di campo, con Breda che sta ha deciso di passare al 3-5-2. Con un difensore in più per consentire agli esterni di partire da una posizione meno gravosa dal punto di vista fisico. Nel girone di ritorno si giocherà meno a calcio e le individualità incideranno quasi come l’organizzazione di gioco.

Il Perugia ha bisogno di trovare una precisa identità per mettersi alle spalle tutte le insidie e ricominciare a guardare avanti con un po’ di quell’ entusiasmo che le sconfitte contro Bari ed Empoli hanno decisamente sopito.  

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545