Consauto
nomobile

Notizie

Via libera al calendario venatorio

  • Categoria: Ambiente
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 50

Parte domani, fino al 15 luglio la caccia di selezione al capriolo. La Giunta regionale ha infatti approvato il calendario venatorio per la stagione 2020-2021. I successivi due periodi, in cui sarà possibile la caccia di selezione, saranno quelli che vanno dal 16 agosto al 30 settembre e poi dal 2 gennaio al 14 marzo 2021.
“Il varo definitivo del calendario venatorio, a seguire il parere della terza commissione consiliare e dell’Ispra, l’Istituto Superiore per la Protezione e la ricerca ambientale – ha affermato l’Assessore Morroni – è motivo di soddisfazione in quanto frutto di un confronto molto partecipato e condiviso con tutti i portatori di interesse, associazioni della consulta faunistico–venatoria e gli ATC, Ambiti Territoriali di Caccia”.
Sono previste tre giornate di preapertura, il 2, il 6 e il 13 settembre (il 6 e il 13 settembre fino alle ore 13), mentre il periodo del prelievo venatorio non selettivo del cinghiale sarà consentito dal 18 ottobre 2020 al 17 gennaio 2021.
L’avvio generale della caccia sarà il 20 settembre, terza domenica del mese, come previsto dalla legge nazionale, mentre la chiusura della stagione venatoria, fatta eccezione per la caccia a quelle specie che hanno un loro particolare calendario, è fissata per domenica 31 gennaio 2021.

Da giovedì 9 tornano i traghetti per Isola Polvese

  • Categoria: Ambiente
  • Scritto da Lisa Malfatto
  • Visite: 23

E’ previsto alle 9:20 il primo traghetto che si muoverà giovedì 9 luglio dall’attracco di Castiglione del Lago alla volta dell’Isola Polvese, dopo lo stop delle corse causa lockdown.

NeI tg di Umbria TV delle 13:30, delle 19 e delle 20:00 tutti i dettagli delle corse dei traghetti.

Il Noe sequestra 3mila tonnellate di rifuiti speciali

  • Categoria: Ambiente
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 15

Maxi sequestro dei Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Perugia, unitamente a personale dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente dell’Umbria, a conclusione di un controllo eseguito presso una società situata in provincia di Terni, autorizzata all’attività di recupero di rifiuti non pericolosi. I sigilli sono stati messi in un’area di oltre 3.500 mq sulla quale era stato depositato un quantitativo di circa 3000 tonnellate di compost, in attesa di vagliatura finale, prodotto nell’ultimo biennio. E’ stato denunciato per questo il legale rappresentante della società, ritenuto responsabile del reato di “violazione delle prescrizioni dell’Autorizzazione Integrata Ambientale”. Il riscontro durante alcuni controlli finalizzati a verificare le modalità di gestione dell’impianto di compostaggio dei rifiuti biodegradabili provenienti dalla raccolta differenziata.

Danni cinghiali, Morroni: "Grave problema"

  • Categoria: Ambiente
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 41

Il contenimento dei cinghiali in Umbria deve essere affrontato con molta determinazione perché, così come in molte altre parti d’Italia, questa specie è ormai andata fuori controllo. È un grave problema per i danni arrecati all’agricoltura così come per la sicurezza pubblica. Motivi per cui l’assessorato è fermamente intenzionato a ricondurre questa specie in un contesto di sostenibilità e di equilibrio”. È quanto ha affermato l’assessore alla caccia Roberto Morroni al termine dell’incontro da lui stesso convocato con i presidenti dei 3 ATC ed i rappresentanti delle Associazioni agricole.
L’attenzione dell’assessorato è stata fin da subito rivolta ad interventi di prevenzione dei danni provocati dal mancato controllo e contenimento della specie cinghiale, con un confronto costante che ha visto anche nell’ultimo incontro di lunedì pomeriggio, trattare le problematiche per giungere alla definizione di ulteriori iniziative utili a rimuoverle.

Incendio alla Cartiera. Arpa: "Situazione nella norma"

  • Categoria: Ambiente
  • Scritto da Noemi Campanella
  • Visite: 57

Situazione ambientale sotto controllo a Trevi in seguito all’incendio avvenuto qualche giorno fa alle Cartiere. Lo annuncia Arpa Umbria in una nota nella quale comunica i risultati della qualità dell’aria sulla base dei rilevamenti effettuati con il laboratorio mobile installato in Via Faustana fin dalle ore 17:30 del 23 giugno e i risultati dei campionamenti effettuati lungo l’asta del Fiume Clitunno, dal punto in cui si è verificato lo sversamento di colorante per uso industriale fino a Casco dell’Acqua.
I dati fin qui prodotti mostrano un basso impatto dell’incendio nella postazione di monitoraggio situata nei pressi delle prime abitazioni dopo la Cartiera. "Anche per le Diossine, rilevate in data 23-24 giugno - si legge nella nota - risultano dati ampiamente al di sotto del valore indicato dalla Commissione Consultiva Tossicologica Nazionale per gli ambienti esterni. Per completezza si evidenzia che sono in fase di elaborazione i dati relativi ai giorni 25, 26 e 27 giugno".
Relativamente ai dati riguardanti la qualità delle Acque, i dati a disposizione evidenziano concentrazioni nettamente inferiori a quelle previste dalle tabelle prese a riferimento.

Sottocategorie

Diretta Streaming