Consauto
nomobile

Notizie

LANNY CRAVITZ ANNULLA CONCERTO UJ 2021

  • Categoria: Musica
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 14

LANY KRAVITZ HA ANNULLATO IL CONCERTO CHE AVREBBE DOVUTO TENERE IN OCCASINE DELL’EDIZIONE 2021 DI UMBRIA JAZZ. LO HA FATTO SAPERE LO STESSO CANTANTE CON UN MESSAGGIO POSTATO SUI SUOI CANALI SOCIAL:
"A tutti i miei amici in Europa: mi spiace comunicarvi che le date del mio ‘Here To Love’ tour al momento non saranno riprogrammate a causa dell’impatto del Covid-19 in tutto il mondo”.
Kravitz ha così deciso che i concerti programmati per questa estate e poi sospesi, compreso quello di Perugia, non verranno riprogrammati nel 2021.

Umbria Jazz tra musica e natura

  • Categoria: Musica
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 18

La Musica e la Natura | TWO FOR TREE AND ORCHESTRA con PAOLO FRESU, DANIELE DI BONAVENTURA e L’ORCHESTRA DA CAMERA DI PERUGIA ad umbria jazz, quale preludio all’edizione di agosto. si svolgerà il 19 luglio alle 20.30 al chiostro del rettorato di palazzo murena

Musica, mini UJ ad agosto: ecco Jazz in August

  • Categoria: Musica
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 26

Ora è ufficiale: il grande jazz tornerà in piazza a Perugia ad agosto. Dopo l’annullamento di Umbria Jazz 2020 imposto dalla pandemia di Covid-19, arriva il via libera per Jazz in August, l’edizione ridotta della kermesse. I nodi relativi alle difficoltà nel garantire la sicurezza in centro storico sono stati sciolti nel corso dell’ultimo tavolo in Prefettura.
Rispetto all’iniziale progetto presentato dalla fondazione Umbria Jazz, guidata da Carlo Pagnotta, è tramontata la possibilità di installare maxi schermi in piazza, per il pericolo assembramenti, mentre i concerti potranno essere trasmessi in streaming nei locali che ne faranno richiesta. Per garantire la sicurezza, oltre alle forze dell’ordine, sono stati previsti una sessantina di addetti a controllare gli ingressi in piazza IV novembre e in Corso Vannucci. "Per tenere la situazione sotto controllo - ha sottolineato il prefetto Claudio Sgaraglia - sarà necessaria anche la risposta responsabile dei cittadini". Quanto al programma, dovrà ancora essere limato, ma tra i nomi già in cartellone ci sono Stefano Bollani, Danilo Rea, Gino Paoli ed Enrico Rava.

Umbria Jazz, conti in rosso ma il bilancio passa

  • Categoria: Musica
  • Scritto da Noemi Campanella
  • Visite: 47

Bilancio in perdita per la Fondazione Umbria Jazz. Ad esporlo alle istituzioni è stato il Presidente Stefano Mazzoni e il direttore Giampiero Rasimelli. Il rosso è pari a 261 mila auro per il 2019. Nel 2018 fu di 163 mila. Le perdite di questi due anni sono sopportate dal cosiddetto Fondo di dotazione (il capitale sociale aziendale) che risulta così pari a solo 21.000 euro. La Regione, socio di maggioranza, proprio in considerazione delle perdite, ha chiesto, supportato da tutti i soci presenti, approfonditi chiarimenti al Cda in merito agli ultimi due esercizi che rischiano di mettere a repentaglio la stessa Fondazione e quindi lo storico brand umbro. In tal senso i soci, al termine della discussione, hanno avanzato una serie di richieste, avvallate dal Collegio Sindacale, al Cda: la creazione e la ratifica di un piano di risanamento sotto la forma di un conto economico previsionale 2020 estremamente prudente, volto ad evitare ulteriori perdite; una attenta spending review che vada ad ottimizzare le spese ed i costi di gestione della Fondazione nonché l’implementazione di un controllo di gestione complessivo e per ogni singolo evento, già dal 2020, che eviti ulteriore perdite.
I soci, approvato il bilancio consuntivo 2019, l’assorbimento della perdita e il piano di risanamento 2020, hanno confermato i contributi alla manifestazione nonostante l’edizione ridotta a causa del Covid. Proprio questa azione straordinaria porterà, secondo il piano di risanamento, un avanzo 2020 di quasi 470.000 euro che andrà completamente a ricostituire ed incrementare il fondo di dotazione esistente, consentendo di guardare al futuro di Fondazione ed Umbria Jazz con rinnovate prospettive ed una incrementata capacità di attrarre sponsorizzazioni, presentandosi così all’appuntamento 2021 con una manifestazione di grande valore internazionale. E’ stata inoltre proposta una valorizzazione unitaria del brand Umbria Jazz così da poter considerare i vari eventi come le tante sfaccettature dello stesso marchio.

La città riparte con i concerti degli Amici della Musica

  • Categoria: Musica
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 46
A quattro mesi esatti dall’ultimo concerto, gli Amici della Musica di Foligno gettano il cuore oltre l’ostacolo. E dopo lo stop causa Covid, “la Stagione Concertistica riSUONA”, tornano i concerti ovviamente nel rispetto di tutte le norme di distanziamento sociale previste. L’appuntamento è per il 20 giugno, ore 18, Auditorium San Domenico, vigilia della Giornata internazionale della musica. Un evento carico di significato e di curiose coincidenze. Il concerto “Affidarsi alla Musica” è dedicato nel centenario della nascita ad Arturo Benedetti Michelangeli, tra i più grandi pianisti del Novecento che lega le sue origini a Foligno. Ed è con la musica di un quasi concittadino che la città torna dopo il lockdown alla sua vita culturale pubblica. L’Auditorium San Domenico riaprirà per la prima volta le porte, seppur in modalità ridotta, potendo accogliere poco più di cento persone a spettacolo. Per i concerti sarà così necessaria prenotazione, per abbonati e non (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. "mailto:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." o chiamare 347 4515094).

Diretta Streaming