Consauto
nomobile

Sport

Equitazione: successo a Montefalco per i campionati regionali

  • Categoria: Sport
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 19

Il mondo dell’equitazione è ripartito con un entusiasmo inaspettato. I Campionati regionali umbri di salto ostacoli e dressage, che si sono svolti al centro ippico Le Lame di Montefalco, da venerdì 3 a domenica 5 luglio, hanno infatti registrato un numero di partecipanti record, con ben 275 cavalli iscritti alle gare di salto ostacoli e 35 al dressage.

Per tre giorni, gli atleti si sono confrontati sul campo, ciascuno nella propria rispettiva categoria, dimostrando complessivamente un livello tecnico molto elevato, come notato da diversi addetti ai lavori presenti all’evento sportivo. "Ho visto molti ragazzi con grande talento, veramente promettenti – ha commentato il consigliere della Fise (Federazione italiana sport equestri) Umbria Giancarlo Fortinelli –. Anche gli istruttori più giovani stanno crescendo. Tutti segnali di uno sport che in Umbria si sta diffondendo molto". "La nostra regione sta migliorando tanto a livello tecnico – gli ha fatto eco l’istruttore Nicola Gamannossi – e questo grazie anche a ottime strutture sportive che ci permettono di fare gare di alto livello. Appena arrivato alla manifestazione ho provato una profonda emozione per la ripresa delle attività: c’era un po’ di ’ruggine’ iniziale ma siamo ripartiti molto bene. Il movimento è vivo e ben organizzato".

In apertura dell’evento, si sono svolte anche attività ludiche per i più giovani, il tutto in un clima di festa e serenità. "Il pubblico – ha confermato l’istruttore Fabio Zampolini, titolare de Le Lame – è arrivato in piena tranquillità, anche perché il nostro è uno sport a rischio zero rispetto al covid-19. Sono stati momenti felici e sereni. Dal punto di vista tecnico, l’Umbria, seppur piccola, sta crescendo a livelli esponenziali. C’è grande passione e sempre più professionalità, questo è stato un elemento fondamentale".

Grifo, senti Sottil : "Dobbiamo passare dalle parole ai fatti"

  • Categoria: Calcio
  • Scritto da Marco Taccucci
  • Visite: 166

Prime parole per il nuovo tecnico del Pescara Andrea Sottil, chiamato per cercare di far attraccare la barca abruzzese al porto-salvezza: “Sono carico come una molla – ha detto il tecnico al Messaggero Abruzzo- , come fai a non esserlo quando ti chiama un club come questo dopo un anno a casa?
La squadra la conosco bene, tanti ragazzi li ho visti giocare, per me ha tutto per centrare una salvezza senza affanni. Il modulo sarà con la difesa a 4”.

Sottil parla ancora dell’organico a disposizione: “C’è una rosa di qualità in tutte le sue componenti, per me dovrebbe stare in un’altra posizione di classifica. Evidentemente c’è qualcosa da registrare e correggere. Adesso dobbiamo passare dalle parole ai fatti”

Ternana in diretta tv: "crocevia" Monopoli

  • Categoria: Calcio
  • Scritto da Marco Taccucci
  • Visite: 9

La partita sarà trasmessa su RaiSport dalle ore 20,45 di giovedì. E sarà il “crocevia” della stagione della Ternana, che dopo aver sfruttato i turni casalinghi dei play off giocherà la prima partita fuori casa.
Avversario quel Monopoli a lungo a rincorrere in classifica , ma che tra Gennaio e Febbraio ha scavalcato la squadra di Gallo insiediandosi nelle primissime posizioni.

Stavolta non sarà sufficiente il pareggio, serve una vittoria entro i novanta minuti regolamentari per superare il turno e continuare la scalata alla B.
E se contro il Catania la squadra di Gallo ha sfatato un tabù, quello delle reti su azione che mancavano da diversi mesi, ora ce n’è un altro da infrangere e ben più importante: è la vittoria che alle Fere manca da undici gare ufficiali, da quel 29 gennaio quando al “Liberati” batté il Catania 2-0 in Coppa Italia.

Le due partite di play off hanno portato la qualificazione ma anche una certa sensazione diffusa: serve qualcosa di più per continuare ad andare avanti, con il Catania la squadra è stata aiutata dalla buona sorte anche se la terza partita in pochi giorni si è fatta sentire.
La condizione fisica è apparsa buona e le soluzioni non mancano: con gli etnei sono stati proprio i cambi a "sparigliare" le carte, con Furlan e Ferrante decisivi nell’azione che ha portato al passaggio del turno.

I dettagli e la condizone fisica contano più del gioco adesso . Evitare errori difensivi, sfruttare le palle inattive e le qualità dei singoli.

Santop: " Rigore Buonaiuto non c’era, ce ne hanno dati dieci. Cosmi...

  • Categoria: Calcio
  • Scritto da Marco Taccucci
  • Visite: 489

“Il rigore su Buonaiuto per me non c’era. Se i giocatori hanno tutta questa volonta di strillare non insultassero gli arbitri, piuttosto pensassero a chiamarsi tra loro in campo”.
E’ un Massimiliano Santopadre furibondo quello che dopo aver parlato alle testate nazionali affida le sue riflessioni ai quotidiani locali e mostra tutta la sua preoccupazione per la situazione di classifica e per le troppe espulsioni che stanno caratterizzando questa fase finale della stagione:
“Siamo presuntuosi perchè non siamo nessuno- aggiunge il presidente del Grifo. Certi atteggiamenti sono figli dei giocatori che abbiamo e della loro mancanza di equilibrio che si ripercuote anche nel rapporto con la classe arbitrale. Certi atteggiamenti devono partire dall’alto perche se Goretti insulta loro si sentono autorizzati a farlo, ma se mandano fuori Goretti non succede nulla mentre con i giocatori perdi le partite. Nove espulsioni dirette è da fuori di testa, cosi retrocediamo”

E’ un fiume in piena Santopadre che aggiunge: “Ci hanno concesso dieci rigori, qualche errore è normale che ci sia stato.

Un j’accuse in piena regola che però parte dall’alto, da chi ha preso le decisioni: “Le responsabilità sono le mie e di Goretti " - aggiunge il numero 1 del club . Possiamo cambiare sette allenatori, ma non cambierebbe nulla perche abbiamo troppi problemi: ad esempio giocatori forti che hanno problemi fisici o altro. Sono preoccupatssimo e dobbiamo fare i punti che servono per salvarci".

Infine Cosmi: “Giudicarlo non si può, nelle ultime quattri cinque partite ho visto un’altra squadra, anche per quanto riguarda le occasioni da gol. Vorrei essere ottimista, possiamo uscirne solo se smettiamo di essere egoisti”

Santopadre a Tmw: “Multe salate ai prossimi rossi, chiedo scusa agli arbitri”

  • Categoria: Calcio
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 721

credit Loris Cerquiglini 


Massimiliano Santopadre parla a Tmw e sorprende tutti: ecco una sintesi della sua intervista sul momento del Grifo:  “Sono molto rammaricato per quello che è accaduto nel corso di tutta questa stagione - spiega ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com -. 
Non capisco tutto questo nervosismo da parte della squadra -continua il numero uno del Grifo-  e chiedo scusa io a nome di tutto il Perugia alla classe arbitrale. Sono incazzatissimo per quanto avvenuto e per questo ho deciso di sanzionare ogni prossimo rosso dovuto alla proteste con una multa da diecimila euro valida sia per i calciatori che per lo staff tecnico e dirigenziale".“

Santopadre aggiunge: “Quello che non vorrei adesso è che il Perugia sia vittima del pregiudizio. I ragazzi hanno sbagliato, ma credo che il club vada comunque rispettato. Siamo diventati antipatici ai direttori di gara e lo capisco, ma come presidente penso sia giusto che io tuteli un club e gli investimenti che sono stati fatti da eventuali errori”.

Poi Santopadre parla di questa stagione che sta diventando balorda:”Abbiamo sbagliato tanto fin dall'inizio del campionato e io me ne assumo la piena e totale responsabilità. Adesso abbiamo sei gare davanti per salvare orgoglio e categoria. Non esiste futuro più pericoloso della prossima gara. Solo dopo potremo ragionare sulla prostagione con il chiaro obiettivo di rimediare agli errori commessi quest'anno".

Diretta Streaming