Consauto
nomobile

In Evidenza

Maltempo in Umbria: allerta gialla della Protezione Civile

  • Categoria: In Evidenza
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 150

Ultima domenica di agosto, una domenica di fine estate.

Il meteo torna questa sera con Giuseppe De Vitis, ma intanto vi aggiorniamo sulle condizioni meteorologiche di oggi in cui la nostra regione, ma in generale tutto il centronord, è funestato da forti temporali.

La Protezione Civile ha lanciato un allerta gialla per la giornata di oggi: su tutto il territorio segnalata la criticità ordinaria per il rischio idrogeologico, vento e temporali.

Il dipartimento nazionale della Prociv specifica che dalle prime ore di domenica si prevedono inoltre precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Umbria e Lazio.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Fabro, camion travolge auto su corsia emergenza. Grave 80enne

  • Categoria: In Evidenza
  • Scritto da Marco Taccucci
  • Visite: 431

Grave incidente stradale nella tarda mattinata di domenica tra Chiusi e Fabro. Per cause in corso di accertamento un tir ha tamponato un’autovettura ferma sulla corsia di emergenza.
Il conducente di quest’ultima, un 80enne originario della provincia di Salerno, che si trovava all’interno del veicolo, ha riportato lesioni che sono apparse gravi e dopo essere stato soccorso dai sanitari è stato trasportato in eliambulanza all’ospedale di Siena.
Sul posto per gli accertamenti la polizia Stradale di Orvieto ed i vigili del fuoco. I veicoli coinvolti sono stati sottoposti a sequestro.

Spaccio Cocaina: tredici arresti nell’eugubino-gualdese

  • Categoria: In Evidenza
  • Scritto da Marco Taccucci
  • Visite: 425
Tredici misure cautelari per stroncare un intensa attivita di spaccio di droga. E’ quella messa a segno dai Carabinieri della compagnia di Gubbio che hanno messo agli arresti un gruppo criminale composto da italiani, albanesi e cubani che agivano prevalentemente nei territori a confine tra Umbria e Marche, Gubbio e Gualdo Tadino in particolare. L’operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Perugia, è partita da un cubano di 25 anni da tempo residente a Gualdo che riforniva di droga, in particolare cocaina, alcuni giovani del posto. Li aspettava in una sala giochi dove effettuava la consegna con una stretta di mano. Non solo: proprio in quel locale altre due persone , il fratello del cubano di sette anni più grande e un albanese di 24 anni cedevano sempre cocaina con le medesime modalità. In particolare proprio l’attività dell’albanese era particolarmente intensa, nella quale venivano coinvolti anche parenti stretti. Il mercato della droga "fruttava" circa 100 mila euro al mese.

Concepiscono bimba per abusi. Condannati

  • Categoria: In Evidenza
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 440
Condannati in abbreviato dal tribunale di Firenze, rispettivamente a 9 anni e a 6 anni, un 40enne del Grossetano e una donna di Terni, genitori di una bambina concepita apposta per abusarne sessualmente, entrambi arrestati nei mesi scorsi dalla polizia postale. Nello stesso processo è stata condannata a 6 anni anche un’ altra donna, residente nella provincia di Reggio Emilia, che avrebbe abusato della propria figlia per soddisfare le richieste del 40enne di Grosseto, cui avrebbe inviato foto pedopornografiche in cambio di denaro. La notizia della sentenza è riportata da alcuni quotidiani. Le indagini che hanno portato agli arresti prima e poi al processo sono partite da accertamenti sul 40enne, da tempo sotto la lente degli investigatori. L’ esame delle chat Whatsapp tra l’ uomo e le due donne ha messo in luce, come scriveva il gip nell’ ordinanza che disponeva gli arresti, "la raccapricciante e gravissima reificazione delle due piccolissime bambine, meri oggetti sessuali dei tre adulti". Il 40enne peraltro già nel 2006 fu condannato a 1 anni e 6 mesi per pornografia minorile e detenzione di materiale pedopornografico. Nel novembre del 2019 il tribunale di Firenze lo aveva condannato a 2 anni e 4 mesi per detenzione e diffusione di materiale pedopornografico. Tenuto sotto osservazione, durante la perquisizione nella sua casa furono trovati anche bambolotti riproducenti neonati.

Picchia la compagna, arrestato

  • Categoria: In Evidenza
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 455
Ha colpito la compagna con calci e pugni nel corso di una lite violenta, per questo un 49enne perugino è stato arrestato dalla squadra volante della Questura di Perugia. Gli ageenti erano intervenuti una prima volta in un parcheggio nei pressi dello stadio dove la donna - riferisce la Questura - era stata colpita ripetutamente con violenti pugni e calci al volto ed al torace, rifiutandosi però di denunciare l’ uomo. Solo poche ore dopo, gli agenti sono intervenuti nell’ abitazione della coppia trovando l’ uomo con abrasioni al volto, alle braccia e al collo motivate dallo stesso con una lite con la compagna. Che si era chiusa in camera dal letto e solo dopo avere compreso che gli uomini che la invitavano ad uscire, rassicurandola, fossero poliziotti si era presentata loro, mostrando numerose escoriazioni e tumefazioni al volto e al corpo. Gli accertamenti condotti dall’ Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, diretto dal commissario Monica Corneli, hanno portato alla ricostruzione di quanto successo negli ultimi mesi e quindi all’ arresto del 49enne.

I Nostri Programmi