consauto
nomobile

Ambiente

Istituzioni a confronto sui distretti rurali

  • Categoria: Agricoltura
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 522

La competizione tra singoli deve diventare competizione tra distretti rurali: solo così l’eccellenza dell’Umbria, galassia composta da tante filiere protagoniste, può fungere da traino per l’economia del settore, in prospettiva futuro. Parola d’ordine, aggregazione tra gli attori del comparto per costruire un sistema capace di fare reddito.
E’ quanto emerso dalla tavola rotonda dal titolo “Distretto Rurale, dalla competizione dei singoli alla competizione dei territori”, promossa da Confagricoltura Umbria e Marco Caprai dell’azienda agricola Arnaldo Caprai, cantina dove ha avuto sede l’incontro che aveva l’obiettivo di puntare i riflettori su come politica e impresa possono condividere una pianificazione strategica di sviluppo post Covid-19, facendo il punto sul nascente Distretto Rurale dell’Umbria Orientale, che ha come fulcro la produzione vinicola con Montefalco e il Sagrantino da capofila.

Commissione Ecomafie: le criticità in Umbria

  • Categoria: Ambiente
  • Scritto da Lisa Malfatto
  • Visite: 425

La relazione sull’Umbria della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite in relazione all’ambiente ha fatto emergere alcune criticità che riguardano la nostra regione. Il report della relazione è stato illustrato dal suo presidente, l’on.Stefano Vignaroli in occasione di un incontro promosso a Terni dall’Arpa.

Open day alla cementeria Colacem di Gubbio

  • Categoria: Ambiente
  • Scritto da Cinzia Tini
  • Visite: 588

Giornata di visita e informazione scientifica allo stabilimento cementiero Colacem di Ghigiano a Gubbio.
170 persone questa mattina hanno partecipato alle visite guidate finalizzate ad illustrare
il processo produttivo del cemento ed i controlli di qualità ambientale.
Sullo sfondo il dibattito, innescatosi in città dopo la richiesta alla Regione da parte dell cementerie di Gubbio, di usare il CSS
come combustibile per i forni

Tari, posticipato di due mesi il pagamento della prima rata

  • Categoria: Ambiente
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 368

Posticipato di due mesi il pagamento della prima rata della tassa sui rifiuti (Tari), allo studio altre iniziative per dare supporto a famiglie e attività produttive su cui pesano le conseguenze economiche legate all’emergenza sanitaria da Covid-19. “In questi giorni – ha comunicato il sindaco Giacomo Chiodini sulla propria pagina facebook – ci sarebbe stata la consueta scadenza dei bollettini Tari per i rifiuti. L’Amministrazione comunale ha però deciso di rinviare di due mesi l’invio dei bollettini e le relative scadenze. Oltre a posticipare il pagamento della tariffa, si sta lavorando alla costituzione di un «fondo di ristoro» comunale per le aziende chiuse nei mesi scorsi a causa del lockdown. Un’operazione particolarmente complessa di ridefinizione del bilancio del Comune su cui si sta impegnando il vicesindaco Massimo Lagetti con il supporto degli uffici ragioneria e tributi e di concerto con l’assessore all’ambiente Silvia Burzigotti”.

Open Day su processo produttivo cemento e Css

  • Categoria: Ambiente
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 569

Si svolgerà sabato 18 luglio dalle ore 9 alle 12 un “Porte Aperte” dello stabilimento Colacem di Gubbio. Evento già programmato per lo scorso aprile, ma purtroppo annullato a causa del Covid-19.
Si tratta di una visita guidata in cementeria, finalizzata all’approfondimento scientifico e rivolta a chiunque voglia conoscere da vicino come si produce il cemento, quali sono i controlli qualitativi e ambientali a cui esso è sottoposto, cosa sono e qual è la composizione dei CSS (Combustibili Solidi Secondari), cosa comporta il loro utilizzo sia in termini produttivi che di quantità e qualità delle emissioni.
L’Europa, il continente più attento all’ambiente, spinge l’industria ad usare combustibili alternativi per ridurre l’uso del carbone e fermare il riscaldamento del pianeta. In totale coerenza con le normative europee, le due cementerie di Gubbio hanno recentemente avanzato la richiesta di utilizzare CSS-Combustibile in parziale sostituzione del combustibile fossile.
Colacem come è sua abitudine sente il dovere di offrire alla comunità locale ogni dettaglio tecnico e scientifico su temi così complessi, perché ci sia piena consapevolezza da parte dell’opinione pubblica che questa pratica è la normalità da moltissimi anni in Italia e nel resto dei paesi europei.

I Nostri Programmi