consauto
nomobile

Arte e Cultura

la città celebra in 3 D l'arte del giovane Perugino

A Città della Pieve sabato 31 Luglio il primo grande evento per celebrare  i 500 anni dalla morte del "Perugino", il Divin Pittore.  Appuntamento in piazza Gramsci con storici d'eccellenza per ripercorrere l'iter artistico del "Divin Pittore" tra Città della Pieve, Perugia e Firenze.   

Narnia Festival, grande chiusura in musica

Il Narnia festival, dopo dieci giorni di grandi appuntamenti culturali, si avvia alla chiusura della decima edizione. Lo fa con un maxi concerto all'auditorium San Domenico a Narni, che si svolgerà la sera di domenica 1° agosto.

Domani a Valsorda concerto di Einaudi per Suoni controvento

  • Categoria: Musica
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 31

Sale l’attesa per uno degli eventi di punta del cartellone 2021 di Suoni Controvento: domani dalle ore 16 in Valsorda, vallata in prossimità del rifugio CAI Monte Maggio a Gualdo Tadino, fa tappa il “Summer Tour” di Ludovico Einaudi, uno dei più grande compositori contemporanei. Il Maestro sarà accompagnato da Federico Mecozzi al violino e alla viola e Redi Hasa al violoncello.

Evento in collaborazione con Ponderosa Music and Arts e Comune di Gualdo Tadino. Ultime prevendite su circuito TicketOne e MailTicket.

Sempre domani ma alle ore 15.00 a Valdiranco (Sigillo) torna il format “Libri in cammino”, passeggiata letteraria che vedrà protagonista Romana Petri. La scrittrice dialogherà con Giovanni Dozzini sul suo libro “La rappresentazione”.

No a Festa dei Ceri a settembre: passo indietro del sindaco Stirati

  • Categoria: Costume
  • Scritto da Giacomo Marinelli Andreoli
  • Visite: 48

Niente Festa dei Ceri il prossimo 11 settembre. La notizia è stata ufficializzata da una nota del Comune di Gubbio. Passo indietro dunque del sindaco Stirati nonostante la popolazione ceraiola si sia espressa tra giugno e luglio con una raccolta di adesione vicina alle 2.000 unità. Di altro avviso il Tavolo dei Ceri con le istituzioni ceraiole che hanno ignorato la volontà dei ceraioli. Alla base della decisione la proroga dello stato di emergenza al 31 dicembre e la risalita dei contagi, sebbene in Umbria la situazione sia sotto controllo soprattutto sul fronte ricoveri e terapie intensive. Ragioni di pubblica sicurezza e obbligo morale ad evitare situazioni pericolose e innaturali, legate a un’eventuale Festa dei Ceri in una data straordinaria, sono le motivazioni addotte dal primo cittadino. Decisione destinata comunque a far discutere. In ogni caso Stirati garantisce fin d'ora massimo impegno a lavorare per un protocollo che possa garantire già a maggio 2022 il riproporsi della Festa dopo 2 anni di assenza, caso senza precedenti - a parte il periodo bellico - negli 8 secoli precedenti.

I Nostri Programmi