consauto
nomobile

Attualità

Assoaeroporti: Perugia tra gli scali traino della ripresa

C'è anche quello di Perugia tra gli aeroporti italiani che nel 2022 hanno trainato la ripresa del traffico legato ai voli perso i livelli pre-Covid. Lo sottolinea Assaeroporti, l'associazione dei gestori, nel consuntivo dell'anno appena concluso. Dall'analisi emerge che sono stati 164,6 milioni i passeggeri transitati negli aeroporti italiani nel 2022, più del doppio del 2021, anno in cui, tra effetti della pandemia e restrizioni alla circolazione, i viaggiatori furono solo 80,7 milioni. Traffico aereo in ripresa dunque con volumi, per il sistema nazionale, pari all'85% di quelli del 2019. Analizzando i dati per classi dimensionali in funzione dei flussi pre-pandemia, per ssaeroporti emerge che nel 2022 a trainare la ripresa del traffico aereo sono stati gli aeroporti medi e piccoli, come Perugia, molti dei quali hanno superato i livelli del 2019.

Nodino, Melasecche:"Se finanziato, via ai lavori entro 2023"

E nel question time di scena stamane a Palazzo Cesaroni con il consiglio regionale è tornato in primo piano anche il progetto del Nodino, la direttrice che da Collestrada porterebbe a Corciano. «Se l’intervento sarà finanziato entro il 2023 potranno partire i cantieri" ha affermato l’assessore regionale alle Infrastrutture, Enrico Melasecche parlando del Nodino di Perugia per il quale alla fine del novembre scorso la Cooprogetti di Gubbio ha consegnato il progetto definitivo ad Anas. A interrogare Melasecche sono stati i consiglieri di maggioranza del suo stesso partito, Paola Fioroni e Stefano Pastorelli (Lega), che hanno chiesto «il cronoprogramma di realizzazione del primo stralcio del nodo di Perugia, e notizie riguardo il progetto delle rampe ed i tempi di realizzazione del secondo stralcio».

Da Fondazione Perugia arriva 'EVO 4.0' contro dispersione scolastica

  • Categoria: Attualità
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 62

Limitare la dispersione scolastica dei ragazzi tra i 14 e i 17 che in Umbria si attesta intorno al 15%.

È l’obiettivo del progetto “Evo 4.0 - Educazione Inclusiva per l’Umbria di domani” sostenuto dalla Consulta delle Fondazioni Umbre e dall'Impresa sociale “Con i bambini” che coinvolge il mondo della scuola, della produzione e del Terzo settore. L’iniziativa è stata presentata in una conferenza stampa.

I Nostri Programmi