Logo

Attualità

Scuole, Regione fa ricorso. I comuni in ordine sparso. L'elenco

La Regione ha deciso di opporsi alla decisione del Tar che contestava la precedente ordinanza sulle zone rosse rafforzate, nel punto in cui si decideva la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado: il tribunale amministrativo aveva quindi disposto la riapertura dei servizi per l'infanzia (asili nido e scuole dell'infanzia).


Il ricorso della Regione sia al Tar che al Consiglio di Stato non prevede però sospensiva. La decisione del Tar, quindi, resta efficace fino all’esito dell’opposizione, salvo provvedimenti ordinativi dei Sindaci nei rispettivi Comuni.


Provvedimenti che intanto sono arrivati, seppur in ordine sparso.


L'elenco è in costante aggiornamento e il nostro consiglio è di far sempre riferimento ai siti ufficiali degli enti.


Intanto, fra gli altri, confermano la chiusura: Perugia, Foligno, Marsciano, Umbertide, Assisi, Bastia Umbra, Cannara, Spello, Città della Pieve, Castiglione del Lago, Nocera Umbra, Montefalco, Trevi, Cannara, Valfabbrica.


Spoleto e Norcia, invece, riaprono da mercoledì mentre Città di Castello si riserva di decidere ma intanto lascia chiuso altri due giorni. Idem Passignano, che darà nuove comunicazioni già nella giornata di domani.


Riaprono subito Gubbio, Gualdo Tadino, Fossato di Vico, Amelia.



Ulteriori dettagli nel tg della notte (23.30)

TAGS:
© Umbria Televisioni S.R.L. Via Monteneri, 37 06129 Perugia - P.IVA 00496230541