Consauto
nomobile

Cronaca

Caso Palamara, udienza davanti al Gup

  • Categoria: Giudiziaria
  • Scritto da Noemi Campanella
  • Visite: 31

Comincia l’udienza preliminare dell’ex pm di Roma e presidente dell’Associazione nazionale magistrati, accusato di concorso in corruzione. La procura ha chiesto la riunificazione del procedimento con quello a carico dell’ex procuratore generale della Cassazione, accusato violazione del segreto in concorso con lo stesso ex pm di Roma

Incidente a Balanzano (Perugia), morto 29enne

  • Categoria: Cronaca
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 268

Un 29enne di Perugia è morto lunedì sera dopo essersi ribaltato con la sua auto in località Balanzano di Ponte San Giovanni, immediata periferia del capoluogo, lungo la strada dei Loggi. La notizia è riportata dal portale www.umbriaon.it (da cui sono tratte le immagini).
Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco e forze dell’ordine, oltre ai mezzi del 118.

Cacciatore spara a ciclisti dopo un diverbio. Denunciato

  • Categoria: Cronaca
  • Scritto da Pietro Cuccaro
  • Visite: 99

A Stroncone un cacciatore, dopo aver avuto un diverbio con dei ciclisti, ha esploso verso di loro un colpo di fucile, per fortuna senza colpirli. I ciclisti hanno denunciato l’accaduto ai Carabinieri, i quali hanno rintracciato l’autore del gesto: si tratta di un 72enne della provincia di Rieti, incensurato, denunciato per minaccia aggravata ed esplosioni pericolose.

Trovato senza mascherina, minaccia: "Vi incendio casa"

  • Categoria: Cronaca
  • Scritto da Giacomo Marinelli Andreoli
  • Visite: 70

In era covid accade anche quanto questo. Trovato senza mascherina davanti a un bar di Umbertide, un ventisettenne, risultato ubriaco, ha reagito ai carabinieri dicendo loro che piuttosto che pagare la multa, avrebbe dato il denaro a qualcuno per bruciare le abitazioni dei due militari. E’ stato così denunciato a piede libero per minaccia a pubblico ufficiale.
Dopo la sua reazione, il giovane - riferisce l’ Arma - è stato condotto negli uffici della stazione dei carabinieri. Oltre a essere denunciato, è stato anche sanzionato amministrativamente per non avere utilizzato i previsti dispositivi di protezione nonché per lo stato di ubriachezza in luogo pubblico.

L’ULTIMO ABBRACCIO A FRANCO COLAIACOVO

  • Categoria: Cronaca
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 153

Giornata mesta quella di ieri. Alle 15.00, nello stesso momento in cui il feretro del Signor Franco faceva ingresso nella chiesa di San Domenico per l’ultimo abbraccio da parte di familiari, collaboratori e amici, le sirene di tutte le cementerie del Gruppo, comprese quelle estere, hanno suonato. E’ stato questo il giusto modo per salutare Franco Colaiacovo, proprio colui che, con il proprio impegno e lungimiranza, ha contribuito a creare quelle fabbriche. Sempre nello stesso istante, i dipendenti e tutti coloro che lo hanno conosciuto all’interno delle unità lavorative e degli uffici hanno osservato un minuto di silenzio per dimostrare il proprio affetto e vicinanza alla famiglia.
La cerimonia religiosa è stata officiata dal vescovo Monsignor Luciano Paolucci Bedini, con Padre Domenico Foderaro, Monsignor Fausto Panfili, Monsignor Giuliano Salciarini e Don Pietro Benozzi. È stata all’insegna della compostezza e della commozione, con una presenza limitata nel rispetto delle norme anti Covid, ma proprio per questo trasmessa in diretta TV e streaming da TRG per dare a tutti la possibilità di partecipare seppure da lontano.
Dopo l’omelia del Vescovo, che ha trattato della tristezza del distacco, molto toccanti sono state le testimonianze di parenti, collaboratori e amici. Commovente la lettera del fratello Pasquale, letta da Pier Francesco Verdese, nel ricordo dei vecchi tempi e dei valori che Franco ha trasmesso: “Te ne sei andato con il tuo solito sorriso accogliente raggiungendo Giovanni che ti sta aspettando, per non lasciarti solo. Mi piace immaginarvi insieme in Paradiso”.
Pier Federico Baldinucci, portando l’abbraccio di tutti i dipendenti, ne ha evidenziato lo spirito di innovatore, definendolo “modello, maestro e amico”.
Sauro Ghirelli, in modo tanto irrituale quanto sentito, ne ha esaltato la bontà, la generosità, il forte senso di amicizia e la gioia di vivere.
Commoventi i ricordi dei nipoti, che hanno esaltato gli insegnamenti e i valori trasmessi dal nonno, l’amore per la famiglia, il mare e l’azienda. Molto toccante il saluto finale dalla nipote Benedetta con un’emozionante interpretazione de “L’isola che non c’è” di Edoardo Bennato.
Tanti, inoltre, i messaggi e le testimonianze pervenute da istituzioni, imprenditori, enti, associazioni e comuni cittadini, tutti a evidenziare la grande levatura di uomo e imprenditore del Signor Franco. Piena di messaggi la pagina Facebook aziendale: in soli due giorni, oltre 1.400 interazioni, 300 commenti e 100 condivisioni.
Se ne va purtroppo un’altra colonna portante del nostro Gruppo, resta l’esempio e i valori che ci ha trasmesso.

I Nostri Programmi