consauto
nomobile

Economia

Saldi invernali, Fioroni: partiranno il 5 gennaio 2022

  • Categoria: Economia
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 35

“Per l’anno 2022, la data di inizio dei saldi invernali è confermata per il 5 gennaio. La durata sarà di 60 giorni e pertanto i saldi termineranno sabato 5 marzo 2022. Resta ferma la possibilità di effettuare le vendite promozionali durante tutto il periodo dell’anno, come già previsto dalla legge regionale n. 10 del 2014”.

Lo rende noto l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Michele Fioroni, facendo seguito ed in coerenza con le decisioni assunte dalla Commissione Sviluppo economico della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.

Nemetria, XXIX° edizione si interroga su quale futuro post Covid

  • Categoria: Economia
  • Scritto da Lisa Malfatto
  • Visite: 55

Economia ed etica nella ventinovesima edizione di "Nemetria", convegno organizzato per pensare il futuro del Paese, una volta uscito dalla pandemia da Covid, anche in termini di economia sostenibile.

A concludere i lavori, l'intervento del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Enrico Giovannini.

Confindustria, allarme del nuovo Consiglio sul caro prezzi

  • Categoria: Economia
  • Scritto da Alessandro Catanzaro
  • Visite: 59

Insediato il Consiglio Generale di Confindustria Umbria, che esprime fin da subito grande preoccupazione per gli aumenti dei prezzi dell'energia e delle materie prime, aumenti che rischiano di minare la ripresa economica in atto.

Scuola, stato di agitazione e sciopero nazionale

  • Categoria: Lavoro
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 67


Il mondo della scuola ha proclamato lo stato di agitazione del settore rivendicando il rinnovo del contratto scaduto da tre anni e puntando il dito verso una legge di bilancio che non dà le risposte attese da lavoratrici e lavoratori della scuola, 1,2 milioni in Italia e 17mila in Umbria. Ragioni queste che porteranno molto probabilmente già nelle prossime ore alla proclamazione dello sciopero nazionale.

Ad annunciarlo in una conferenza stampa i sindacati di Flc Cgil, Uil Scuola, Snals e Gilda. “I grandi investimenti per la scuola promessi dal governo in questi lunghi mesi di pandemia non ci sono - hanno dichiarato - non si affronta il problema delle classi numerose, non c’è nulla sul superamento del precariato e viene bloccata per legge la mobilità dei docenti e dei dirigenti. Per non parlare della mancata proroga degli organici covid per il personale Ata che rappresenterà già da gennaio un problema enorme”.

Per l’Umbria, hanno chiarito i rappresentanti dei sindacati, si parla di 831 lavoratrici e lavoratori ai quali il 31 dicembre scadrà il contatto.

I Nostri Programmi