Consauto
nomobile

Istituzioni e Politica

Dalla Regione accelerata sulla ripartizione fondi Psr SERVIZIO

Un confronto sullo stato di attuazione e avanzamento della spesa del Programma di sviluppo rurale dell’Umbria 2014-2020 e sui prossimi provvedimenti: si è parlato di questo al Tavolo Verde dell’Umbria Innanzitutto, come era facile immaginare, si è parlato di soldi, fornendo alcuni dati: dal 2015 ad oggi, ad esempio, sono stati emanati 94 bandi, per 69 tipologie d’intervento, in attuazione di tutte le misure, che saliranno ad oltre 100 entro la fine del 2020 per accelerare e completare gli impegni di spesa. Le domande pagate sfiorano le 70mila (68.892).

Nel corso della stessa riunione è stata la presentazione del bando della filiera corta dell’olivicultura Un primo passo che spinge verso l’aggregazione di realtà economicamente rilevanti sul territorio. Per la misura straordinaria con cui sono stati destinati 7 milioni di euro a favore del settore agrituristico, uno dei più colpiti dalla crisi generata dalla pandemia sanitaria, sono state presentate ben 1047 domande su una platea potenziale di circa 1400 beneficiari. L’assessore ha assicurato che gli indennizzi una tantum, per un massimo di 7mila euro, saranno pagati entro giugno del prossimo anno".

TAGS:

I Nostri Programmi