consauto
nomobile

Coronavirus

Pit Stop, proteste via Filosofi, il Comune: "Delocalizziamo"

  • Categoria: Coronavirus
  • Scritto da Elisa Marioni
  • Visite: 402

Proteste a Perugia, tra i residenti ion via del Folosofi, per le lunghe code di macchine in attesa di tamponi al Pit Stop di Piazzale Europa. l’Associazione Filosofiamo si è fatta portavoce della protesta. Dal canto suo il Comune, tramite l’Assessore Luca Merli ha recepito e ha annunciato che da mercoledì il Pit Stop sarà delocalizzato a Pian di Massiano. Elisa Marioni è andata a vedere

Covid, il sindaco Pasquali chiude la scuola elementare

  • Categoria: Coronavirus
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 165

Il sindaco di Passignano sul Trasimeno Sandro Pasquali ha deciso di chiudere tutta la scuola elementare Birago, dove si sono verificate delle positività in due classi, in particolare con un alto numero in una delle classi, fino al 18 ottobre.

Nel comune ci sono sedici nuovi contagi in due giorni (da 31 a 47 gli attuali) e 11 solo fra sabato e domenica. Il primo cittadino del comune lacustre aveva parlato della situazione difficile in diretta al nostro tg di sabato.

La decisione dell’amministrazione comunale di Passignano, al momento riguarda la scuola elementare e le attività sportive, unitamente agli eventi sul territorio.

Covid, 135 nuovi positivi, ma boom di tamponi (rapporto 4%)

  • Categoria: Coronavirus
  • Scritto da Pietro Cuccaro
  • Visite: 244

Sono 135 i nuovi casi di Covid-19 riscontrati in Umbria: l’aggiornamento della Regione è delle ore 10.40 di domenica 11 ottobre.

Oltre 2700 i tamponi, che abbassano il rapporto percentuale (ieri superiori al 6%) a 4,80%.
Poche le guarigioni (9), me nessun decesso.

Aumentano i ricoverati (+3) di cui uno in terapia intensiva.

Come scrive il portale Umbriaon.it, le 135 positività delle ultime 24 ore sono attribuite ai territori di Assisi (6), Bastia Umbra (6), Cannara (1), Castel Ritaldi (1, torna Covid+), Cerreto di Spoleto (1, primo caso assoluto), Citerna (3), Corciano (3), Deruta (6), Foligno (8), fuori regione (16), Giano dell’Umbria (2), Gualdo Tadino (2), Gubbio (1), Magione (4), Narni (1), Passignano (11), Perugia (24), Preci (1), San Gemini (14), Spello (2), Spoleto (6), Stroncone (1), Terni (11), Todi (1), Torgiano (1, torna Covid+), Tuoro (1), Umbertide (1). Le guarigioni invece riguardano Assisi (1), Ficulle (1), Foligno (1), Narni (1), Perugia (1), Sellano (1), Spoleto (2), Terni (1).

Così distribuiti i 1.241 attuali positivi in Umbria: Perugia 352, Terni 139, fuori regione 105, Bastia Umbra 70, Assisi 59, Foligno 55, Corciao 45, Magione 36, Passignano sul Trasimeno 31, Spoleto 28, Narni 26, Gubbio 24, Città di Castello 21, San Gemini 20, Panicale 19, Tuoro sul Trasimeno 16, Gualdo Tadino 15, Marsciano 14, Deruta 11, San Giustino e Gualdo Cattaneo 9, Umbertide, Orvieto e Fossato di Vico 8, Valfabbrica, Todi, Sellano, Citerna e Bettona 7, Spello 6, Sigillo 5, Trevi, Stroncone e Amelia 4, San Venanzo, Polino, Massa Martana, Giano dell’Umbria, Collazzone, Città della Pieve, Castiglione del Lago, Castel Viscardo, Bevagna e Arrone 3, Sant’Anatolia di Narco, Nocera Umbra, Piegaro, Preci, Montefranco, Montecchio e Cannara 2, Torgiano, Norcia, Montefalco, Montecastrilli, Montecastello di Vibio, Guardea, Ferentillo, Cerreto di Spoleto, Castel Ritaldi, Attigliano e Alviano 1.

Covid, +132 positivi (+38 a Perugia). Morta 92enne con Covid

  • Categoria: Coronavirus
  • Scritto da Pietro Cuccaro
  • Visite: 220

Nella notte tra il 9 e il 10 ottobre all’ospedale di Terni è deceduta una donna di 92 anni di Nocera Umbra. La donna, positiva al Covid, era ricoverata dal 2 ottobre in gravi condizioni.

La notizia è arriva dall’Usl Umbria 2 mentre la Regione aggiornava il dashboard con i positivi delle ultime 24: si registra ancora una volta un aumento sostanzioso di positivi (+132) a fronte di un numero costante di tamponi (2.173), con una percentuale di positività di poco superiore al 6%.

Le persone positive ricoverate salgono a 64 (+1): 25 all’ospedale di Terni (invariato, sempre 4 i soggetti in rianimazione), 24 a Perugia (-1, anche in questo caso ci sono 4 terapie intensive), 11 a Città di Castello (+2, nessuno in intensiva) e 4 a Foligno (nessun aumento né diminuzione, 0 in rianimazione). In 3.208 sono in isolamento (+154), ne sono usciti in 47.606 (+284). Il decesso riguarda il territorio di Nocera Umbra.

Le positività dell’ultimo giorno vengono segnalate nei territori comunali di Perugia (38), persone fuori regione (17), Bastia Umbra (11), Assisi (9), Narni, Terni (8), Corciano (7), Gubbio, Passignano sul Trasimeno (5), Marsciano, San Gemini, Tuoro sul Trasimeno (3), Amelia, Foligno, Panicale, Valfabbrica, Magione (2), Arrone, Collazzone, Gualdo Cattaneo, San Venanzo e Spoleto (1).

Covid ed eventi dinamici: ecco l’ordinanza della Regione Umbria

  • Categoria: Coronavirus
  • Scritto da Redazione
  • Visite: 208

È arrivata in serata l’ordinanza della Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, che regola gli eventi cosiddetti "dinamici", in programma dal 12 ottobre al 12 novembre, con la messa in atto di misure di prevenzione e controllo in ottica coronavirus.

Di questo ed altro la governatrice parlerà nel corso della trasmissione "In Umbria", dalle 21 sul canale 10.

Le manifestazioni fieristiche qualificate di rilevanza internazionale, nazionale, regionale e locale, mercati straordinari, sagre, feste popolari, luna park e giostre sono consentiti esclusivamente nel rispetto di una serie di requisiti e prescrizioni, che si aggiungono a quelli ad oggi già previsti, e che tra l’altro prevedono: effettuazione, per le aree all’aperto, in zone chiaramente delimitate ed in ogni caso, sia nelle aree all’aperto che negli spazi chiusi, con chiara distinzione tra gli ingressi e le uscite di coloro che accedono, presidiate da steward; un numero dei presenti contemporaneamente all’interno degli spazi all’aperto o al chiuso in cui si svolgono le attività che non potrà eccedere il limite di una persona ogni 10 metri quadrati dell’area libera complessivamente destinata allo svolgimento delle attività e comunque nel limite massimo di 500 persone, da rilevare con appositi contapersone e da monitorare con steward anche all’interno dell’area.

Dovrà inoltre essere effettuata all’ingresso la misurazione della temperatura corporea (che non dovrà essere superiore ai 37.5°) e la registrazione nominativa dei partecipanti e di tutti coloro che accedono, conservando per almeno 14 giorni copia degli elenchi nominativi di coloro che hanno partecipato all’iniziativa completi dei recapiti telefonici; divieto di consumazione di alimenti e bevande in forma itinerante al fuori degli spazi destinati alle attività di ristorazione o somministrazione; raccomandazione attraverso idonea cartellonistica e comunicazione all’utilizzo di sistemi di tracciamento tramite applicazioni installate su telefoni cellulari da parte del pubblico.

La durata massima per le singole fiere, mercati straordinari, sagre e feste popolari non potrà superare i 4 giorni.

I Nostri Programmi