Consauto
nomobile

Sport

Caserta: "Vittoria di carattere, bravi a reagire. Su Fulignati..."

  • Categoria: Calcio
  • di Marco Taccucci
  • Visite: 355
Intervenuto in diretta e in esclusiva ai microfono di Umbria Tv, durante la trasmissione "Il Calcio in Piazzetta", Fabio Caserta ha commentato il 3-2 contro il Feralpi Salò. "È quello che volevo da parte dei ragazzi - dice ai microfoni di Marco Taccucci - sono contento perché stiamo crescendo partita dopo partita anche se c'è ancora da lavorare tanto. Per la determinazione, per l'atteggiamento è stata una delle più belle partite per noi. Davanti c'era un avversario difficile, ostico". "Nel primo tempo poco lucidi, nella ripresa più reattivi. Abbiamo sbagliato l'ultimo passaggio, siamo arrivati spesso nei 16 metri. Loro sono stati più cattivi e incisivi. Il cambio di Moscati con Sounas stato fatto solo perchè hanno caratteristiche diverse. Ho pensato di mettere in campo un giocatore più offensivo, mentre Moscati è più equilibrato". "Melchiorri è per noi un giocatore importante, carismatico, con una carriera sopra la media, che dà qualcosa in più, un punto di riferimento non solo per gli attaccanti ma per tutta la squadra. Non era facile sopperire all'assenza ma la squadra l'ha fatto. "Elia, al di là della giovane età, è un giocatore importante, ha delle qualità importanti, può giocare in più ruoli anche se ama giocare in fascia mentre giocando un po' più verso il campo perde qualcosa. Ha fatto bene in queste due partite e può continuare a fare bene". "Abbiamo fatto qualche pareggio di troppo nelle partite precedenti, ma ancora il campionato è lungo. I valori si azzerano perché tutto diventa molto più difficile e la squadra può ancora crescere tanto a mio avviso. Da domani si inizia a pensare alla prossima partita che è difficile. Inizia un nuovo campionato, sia sulle cose positive che negative bisogna resettare e pensare ad andare avanti". "Fulignati? Se sbaglia il portiere nel 90% dei casi è gol. Per questo si nota di più. Gli errori li fanno tutti. Li faccio pure io. Li fa pure Buffon. Non è facile reagire, invece lui ha continuato a giocare e sono contento per lui. Nella mia squadra è fondamentale il portiere e se ha la bravura di giocare come fa Andrea abbiamo una soluzione in più".
TAGS:

I Nostri Programmi