Consauto
nomobile

Sport

Fano-Perugia 0-0: infortuni a raffica e il Grifo non sfonda. COMMENTO

  • Categoria: Calcio
  • di Redazione
  • Visite: 324

La partita inizia subito ad alti ritmi, complice il terreno scivoloso e veloce. Il Perugia sembra avere la testa giusta, sin dalle prime battute è un sinistro al volo di Minesso e buono nelle intenzioni (7’).

Il Fano alza il baricentro per non farsi schiacciare  troppo nella sua metà campo, ma il Perugia ha ben altri problemi perché nei primi ventisette minuti perde Crialese e Minesso per problemi muscolari . Il Fano limita soprattutto Elia che nella prima mezz’ora solo una volta affonda ed infatti il suo Cross del 35’ per Vano trova l’ottimo intervento di un difensore locale a chiudere in corner.

La migliore occasione al 43 sul cross da destra di Falzerano con Vano e Vanbaleghem che si ritrovano il pallone nei paraggi ma non riescono a concludere.

Il Perugia spinge anche ad inizio ripresa:

al 60 Vano scodella a centro area un bel palpi e per Murano che di testa impegna severamente Viscovo. Murano ha un altra occasione poco dopo sul tocco verticale di Falzerano ma al momento di battere, solo davanti al portiere accusa un problema muscolare, come Minesso al bicipite femorale della gamba sinistra. Anche lui finisce ko con Caserta obbligato a ripescare Bianchimano

Il Fano prova ad approfittarne ed ha due occasioni intorno al 70, la seconda clamorosa su un incertezza di Fulignati che si fa soffiare il pallone da un avversario che però non trova il bersaglio con la porta sguarnita.

Al 92 il Psrugia ha un occasione con Bianchimano ma al 94’ ma ancor più clamorosa è quella de Fano. Ci mette una pezza Sgarbi sulla ripartenza di Amadio. Finisce 0-0

I Nostri Programmi