consauto
nomobile

Sport

Umbertide batte Selargius e si qualifica per la final eight di Coppa

  • Categoria: Basket
  • di Redazione
  • Visite: 255

Umbertide si regala un pomeriggio da brividi e spinta dal tifo rumoroso del pubblico accorso al PalaMorandi, supera una mai doma Selargius al termine di un match combattuto. La Bottega del Tartufo ha provato nella prima metà di gara più volte a cercare il break per andare in fuga trascinata da una devastante Baldi, ma puntualmente Selargius spinta da Ceccarelli e Cutrupi è riuscita a rimenere a contatto. Nella ripresa la partita è salita di tono e Selargius, con Rosellini ed El Habbab è riuscita a sorpassare mettendo il naso avanti dopo tre periodi. Negli ultimi dieci minuti è uscita tutta la voglia e il carattere della PFU, che grazie a un parziale di 26-9 ha ribaltato il meno quattro del trentesimo andando a vincere nettamente la partita. Un successo che regala alla formazione di coach Staccini la meritata qualificazione alla prossima Coppa Italia.


UMBERTIDE: Pompei, Giudice, Cabrini, Kotnis, Baldi

SELARGIUS: Pinna, Rosellini, Ceccarelli, El Habbab, Cutrupi


Cronaca - Sono i due punti di Kotnis ad aprire la contesa tra le due compagini. Ceccarelli e Rosellini rispondono immediatamente, ma una super Kotnis rimette avanti la formazione di casa sul 6-5. Sale in cattedra Baldi, con la PFU che tocca il più cinque, obbligando le ospiti al timeout. El Habbab sblocca le sarde, ma Baldi continua a dominare la scena segnando il 12-7. Cutrupi riporta in scia Selargius (16-13), ma Baldi e Moriconi ridanno ossigeno alla formazione di casa che chiude il primo periodo sul 20-13. Nella seconda frazione è Moriconi dall’arco a trovare il canestro, scrivendo la doppia cifra di scarto sul tabellone. Selargius però non ci sta e spinta da Ceccarelli ricuce il passivo tornando sul meno cinque, sul 24-19. Le sarde trovano risorse anche dalla panchina, con Pandori che da sotto fa meno tre. Staccini rimette così in campo Giudice e Pompei, ma è Cabrini a sbloccare la PFU firmando il 26-21. Equilibrio che continua a farla da padrone: Ceccarelli segna in lunetta, poi Rosellini finalizza una clamorosa azione e da tre, timbra il 26-25. Si sblocca finalmente anche Giudice dall’arco, ma l’ultimo acuto lo trova Cutrupi che fissa la prima metà sul 29-27. Il botta e risposta tra Rosellini e Kotnis riapre la gara, con le due squadre a rispondersi colpo su colpo con la PFU sempre avanti sul 33-31 dopo tre minuti di gioco. Kotnis dalla linea della carità ristabilisce due possessi di scarto, ma Cutrupi da sotto e El Habbab dall’arco firmano il sorpasso ospite sul 35-36. Equilibrio che continua con le due squadre che si scambiano al comando dell’incontro, ma il finale è tutto di Selargius che con Rosellini e una sontuosa El Habbab trova il vantaggio dopo trenta minuti sul 41-45. Nell’ultima frazione Stroscio e Baldi suonano la carica, firmando il meno due interno, sul 45-47. La gara si infiamma, Cabrini trova il pareggio in contropiede con il tifo del PalaMorandi che sale di decibel. Mura e Baldi scrivono il 49-49, ma è ancora Baldi a salire in cattedra trovando il piazzato che vale nuovamente il vantaggio Umbertide. La numero 18 continua a spingere la formazione di Staccini, piazzando il 2/2 in lunetta che vale il 53-49. Stroscio rimpolpa il vantaggio (55-49), con il break che si porta sul 10-0 in favore delle padrone di casa. Mura dall’arco sblocca Selargius, ma Pompei sale in cattedra e con un 2/2 in lunetta seguito da un bel canestro sfrutta al meglio l’antisportivo sanzionato a Pandori per firmare l’allungo sul 59-52. Selargius non ne ha più e Stroscio a 1’16’’timbra la bomba che vale il più dieci che sa tanto di titoli di coda. L’ultimo minuto serve solo a sancire il 67-54 finale che da il via alla festa della PFU che strappa l’accesso alla prossima Coppa Italia.


Le parole di coach Staccini: “Abbiamo fatto un bel passo in avanti come maturità vincendo una partita che non si era messa bene, per merito di Selargius, che è una squadra di grande carattere e ben organizzata da coach Fioretto. Con un ultimo quarto di difesa solida e lucidità in attacco siamo riusciti a mettere un break importante. Sono molto contento soprattutto per le ragazze che meritavano la qualificazione in Coppa e per la società che arriva a questo prestigioso traguardo per la terza volta consecutiva, segno di grande continuità e programmazione; da domani saremo di nuovo in palestra per prepararci alla partita di domenica contro Cus Cagliari”.

TAGS:

I Nostri Programmi